OGM organismi giornalisticamente manipola…

da | Nov 7, 2014 | Iniziative

Giornata di formazione e informazione sugli OGM.
Negli ultimi mesi si è intensificata la copertura mediatica sugli OGM, grazie anche ad una serie di articoli apparsi sui principali quotidiani nazionali e a una campagna contro uno dei più famosi sostenitori dell’OGM free, Vandana Shiva. Autorevoli scienziati, come Elena Cattaneo, si sono fatti promotori di una raccolta firme per coltivare gli OGM in Italia e far ripartire la ricerca pubblica sul transgenico, pena il medioevo scientifico in Italia. 
Ma è davvero questa la posta in gioco? Da un lato la ricerca e il progresso e dall’altro chi in modo nostalgico vuole tornare alle belle cose del passato? Essere contrari agli OGM vuol dire promuovere una visione oscurantistica della ricerca o addirittura essere contro la ricerca in agricoltura? 
Per rispondere a queste domande e costruire un serio momento di approfondimento e formazione la Rete Semi Rurali promuove la Giornata sugli OGM ad Alessandria, suddivisa in due momenti: la formazione vera e propria dalle 9.30 alle 16.30 e un dibattito pubblico sulle lotte e le alternative agli OGM dalle 17.00 alle 19.00.

 pdfprogramma_OGM2014-web.pdf144.42 KB07/11/2014, 12:30

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it o chiama al 3510810820

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading