Petizione per i diritti dei Contadini

da | Apr 17, 2017 | Iniziative

Riceviamo da Assorurale e volentieri divulghiamo questa iniziativa internazionale a sostegno dei diritti dei Contadini

I contadini, pescatori, pastori e le altre persone che lavorano nelle zone rurali producono la maggior parte del cibo sano e diversificato che mangiamo ogni giorno.

In Europa e in tutto il mondo, giochiamo un ruolo di primo piano nel garantire la sovranità alimentare delle nostre comunità e la capacità di resistenza del nostro sistema alimentare di fronte ai cambiamenti climatici. Tuttavia, le piccole aziende stanno rapidamente scomparendo e l’agricoltura contadina è in pericolo a causa dell’espansione dell’agricoltura industriale, land grabbing, e lo smantellamento del sostegno pubblico.

Banner Petition EN

Su https://peasantsrights.eu/ stiamo raccogliendo le firme per sollecitare i nostri rappresentanti dell’UE di partecipare attivamente all’elaborazione di una “Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei contadini e altre persone che lavorano nelle zone rurali”.

 
GLOBALIZZIAMO LA LOTTA GLOBALIZZIAMO LA SPERANZA!!
in allegato una scheda di presentazione dell’iniziativa

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it o chiama al 3510810820

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading