12 al 14 ottobre 2018, Fabriano

da | Gen 14, 2019 | Riunione di Coordinatori

WWOOF Italia (WI) – Verbale incontro Coordinatori 2018 a Fabriano, AN

dal 12 al 14 ottobre 2018

 

Venerdì 12-10-18 mattina (10:30 – 13:00)

Sono presenti:

Francesco Sodano, Bruno Keller, Ilaria Corazza, Isabella Rinaldi,, Marzia Strumia, Cinzia Melograno, Leonardo Pirola, Suzie Black, Bridget Matthews, Fabio Ridolfi, Alessandro Bignamini, Geraint Britton, Stana Nezval, Felice ( Rosario Colaci ), Piero Malvicini, Remo Giordano, Fabrizio Marcozzi, Nicoletta Doro, Nirav ( Benedetto Caramazza ), Ezter Matolcsi e Fabrizio, Basil Black, Claudio Pozzi, Dino Chiaraviglio, Francesco Bifulco, Emanuele Marchetti, Daria Bruni, Francesco Francisci, Filippo ( wwoofer di Milano – La Spezia ), Claudio Prochietto ( Val Pellice ). Nel PM: Lorenzo Buratti Zanchi, Cinzia Chiavaroli , Isabella De Caria ( Murazzano )

 

Dopo un giro di presentazione, si affrontano i temi proposti dai presenti:

 

  • Isabella Rinaldi: quest’anno mi sono organizzata diversamente e ho dedicato meno tempo alle visite; durante le visite autunno – invernali mi ripropongo di fare rete andando a trovare anche le Aziende già iscritte. Nel prossimo incontro locale cercherò, assieme a Nicoletta, di dar seguito alle questioni emerse nell’ultimo incontro.

 

  • Claudio Pozzi: ricordo di coinvolgere, in occasione degli incontri locali, anche altri soggetti del territorio, oltre ai wwoofers volontari, per avere altre visioni del luogo, superando l’interesse per il proprio orticello; si danno così altri stimoli, che coinvolgono – informano anche su altri aspetti.

 

 

  • Francesco Bifulco: ho notato molte defezioni di soci host che nel 2018 non hanno rinnovato l’iscrizione. Invio periodicamente delle mail informative di coinvolgimento dei soci, che sono da loro discretamente apprezzate. Sto cercando di capire se i soci della mia zona sono interessati a partecipare ad incontri locali o mercatini; ho anche chiesto se avevano temi che potevo portare in discussione a questa assemblea. Questi sono i temi emersi:

1 ) Migliorare la possibilità di Feedback ;

2 ) Posso fare il wwoofer, alternando l’ospitalità come host? E’ possibile fare scambi, tra Aziende, di wwoofers viaggiatori?

 

  • Claudio Pozzi: porto a conoscenza che per i Feedback c’è uno spazio apposito sul sito Internet e che non è proibito lo scambio di lavoratori, che sono comunque coperti dall’Assicurazione.

 

  • Remo Giordano: tramite ispettori del lavoro, ho approfondito che, per poter fare questo, le Aziende devono essere vicine e devono avere un indirizzo di produzione aziendale simile; una soluzione può essere quella di fare un “contratto di rete”;

 

  • Claudio Pozzi: le giornate poderali ( di un gruppo di persone ) di scambio sono un ottimo strumento di collaborazione e di prova per pensare poi a realizzare un contratto di rete anche tra aziende che fanno parte di Associazioni diverse.

 

  • Francesco Bifulco: illustra i grafici elaborati, in cui vengono definiti la densità dei WWOOFERS per ciascuna zona, gli host che non hanno rinnovato l’iscrizione nel 2018 ( la maggior parte di quelli che non rinnovano, sono i nuovi host ), ecc.;

 

  • Claudio Pozzi: quest’anno c’è stato un calo degli iscritti nella prima parte dell’anno mentre c’è stato un aumento dopo l’estate. Abbiamo sempre cercato di non incentivare l’accoglienza solo nei momenti di raccolta ( di olive, uva, castagne, etc … ); in alcune aziende di Venezia stava nascendo l’idea di formalizzare lunghe esperienze di wwoofers, similmente alla proposta “Scuola WWOOF”;

 

  • Felice: ci tengo a far presente che c’è chi non usa per niente Internet ed è un po’ tagliato fuori: non solo riguardo alle richieste da parte dei wwoofers, ma anche per quanto riguarda le comunicazioni interne all’Associazione. Si tratta di quattro Aziende ( quasi tutte nelle Marche ) e qualche viaggiatore. Quest’anno non ho ricevuto richieste.

 

  • Claudio Pozzi: un tema importante, da affrontare anche in vista della prossima piattaforma, è come migliorare la qualità dell’informazione; ad esempio, anche le newsletter non vengono molto seguite, ma comunque non possiamo evitare d’inviarle.

 

  • Bridget Mattews: ai soci che non hanno Internet, invio la comunicazione delle due Assemblee, ma non più la lista delle Aziende perché ora è costituita da 180 pagine!

 

Idee che sono emerse da questa discussione: inviare ogni tot anni, ai soci che non utilizzano Internet, la lista cartacea di tutti gli host, oppure della loro Regione; evidenziare nel sito la descrizione di queste quattro Aziende, scrivere nella descrizione che i wwoofers sono benvenuti anche senza avvisare ( per le Aziende che non hanno né email né telefono ).

 

  • Ilaria Corazza: sarebbe interessante riuscire a valorizzare le esperienze come quella di Felice e di sentire da loro quali sono le loro esigenze; questa riunione, anche se ben strutturata, è bene che resti uno spazio libero e spontaneo nella scelta dell’O.d.G., rispetto a quella nazionale di Marzo.

 

  • Alessandro Bignamini: un nuovo gruppo di “Popolo degli Elfi” di Pistoia, che entreranno in WWOOF, suggerivano che fossi io il tramite con i wwoofers interessati a concretizzare un’esperienza da loro; quindi attraverso la mia mail comunicare la loro disponibilità e suggerire poi il loro contatto telefonico;

 

  • Ezter: nelle mie zone è capitato che alcuni host o degli amici avevano cura di creare i contatti con queste Aziende;

 

  • Fabio Ridolfi: per un periodo ho girato le richieste che ricevevo in eccesso ad un Azienda che sapevo ne avesse bisogno, ma avevo l’impressione che questo non fosse corretto, che fosse più sincero un contatto diretto;

 

  • Bruno Keller: Felice e company potrebbero fare un comunicato da inserire nel sito Internet dove esprimono la loro scelta, perché c’è chi è attratto da queste visioni.

 

– Felice: vi ringrazio degli utili suggerimenti; riguardo al fatto che le persone non leggono e non rispondono alle mail, suggerisco di potenziare la comunicazione locale, anche su aspetti della zona, per un maggior coinvolgimento dei soci;

 

Venerdì 12-10-18 pomeriggio

 

15:36 Relazione dei Consiglieri sui nuovi piani organizzativi interni all’associazione.

Da marzo 2017 ad oggi il Consiglio si è riunito in 6 incontri fisici e 15 telematici. È stata analizzata la struttura dell’associazione per identificare ruoli, funzioni e necessità necessarie per l’amministrazione dell’associazione. Sono stati sperimentati nuovi strumenti comunicativi (Google drive, whatsapp, Slack) per superare le impasses derivanti da una comunicazione consiliare gestita esclusivamente attraverso le mail.

Da questo lavoro di studio e riordino è emersa la proposta di rinnovare il ruolo di Presidente del Consiglio direttivo di WWOOF Italia. I Consiglieri hanno così eletto all’incarico Basil Black.

L’intenzione del Consiglio è riuscire a fornire ai soci più figure di riferimento attraverso cui interfacciarsi con i vertici dell’associazione.

Viene ricordato che è possibile partecipare alle riunioni di consiglio e che nei verbali è contenuta la data dell’incontro successivo.

 

16:00 Impressioni di Basil sul suo nuovo ruolo. L’incarico di presidenza è un atto quasi simbolico per sancire un riavvicinamento a WWOOF Italia accanto alle esperienze in Fowo e WWOOF Indipendents.

 

16:05 Impressioni di Bruno e Claudio

16:13 Impressioni di Bridget ed Ezster, che condivideranno compiti dello staff

 

16:15 Impressioni di Fabrizio, che affiancherà Claudio nel coordinamento delle aree scoperte

 

16:16 Impressioni di Alessandro

 

16:20 Viene reso noto come sulla Piattaforma web “comune” di Fowo si siano intensificati i lavori relativi all’adesione italiana. Si spera per Gennaio 2019 di essere arrivati ad una fase avanzata. All’adesione dell’Italia hanno fatto seguito le organizzazioni WWOOF di Uk, Usa, e Germania, più 30 organizzazioni “minori”. Ampiamente superato l’obiettivo di 12 ingressi iniziali.

 

16:30 Cinzia tiene a sottolineare la serenità con cui si sta svolgendo il passaggio delle cariche in WI, un clima tanto positivo quanto insolito nel panorama dell’associazionismo.

 

16:34 Geraint se ci siano novità sull’integrazione delle organizzazioni WWOOF in Fowo. Non c’è nessuna novità. Anzi, dopo 5 anni passati a tentare di instaurare delle comunicazioni, Fowo ha deciso di non spendere ulteriori risorse e concentrarsi sullo sviluppo di standard interni.

Si approfitta dell’occasione per comunicare come le iscrizioni a WWOOF Australia siano crollate del 40%. Uno dei prossimi progetti su cui Fowo ha deciso di concentrarsi è la redazione di uno statuto internazionale WWOOF, scegliendo di basarsi tra gli altri sul modello dello statuto WI.
Dato che si renderà necessario spostare la sede di Fowo, si sta ventilando la possibilità di portarla in Italia.

 

16:41 Viene comunicato come nella prossima assemblea probabilmente toccherà adottare delle modifiche allo statuto per adeguarsi alla riforma del III settore.

 

16:45 Dino osserva come accanto ad un accentramento delle organizzazioni WWOOF a livello globale, si affianchi un decentramento a livello locale.

 

16:56 Eszter comunica che si candiderà alla vicepresidenza di Fowo

 

17:00 Francesco Francisci domanda se possa esserci un momento di approfondimento sull’organizzazione degli incontri locali

 

17:05 Lorenzo riporta elementi di importanza degli incontri locali e delle impressioni emerse dall’incontro emiliano

Seguono scambi e impressioni su questi argomenti, in particolare sulla gestione dei “feedback” (che probabilmente sarebbe meglio chiamare “Testimonianze”)

 

17:35 pausa

 

18:36 Felice legge una poesia

 

18:39 Si riprende il filo sulle riunioni locali

Nirav espone l’esperienza siciliana.

 

18:50 Diverse impressioni su aspiranti host non al vertice della gerarchia aziendale dove vorrebbero ospitare i wwoofer e delle problematiche che spesso emergono da queste situazioni confuse.

 

19:09 Si presenta Isa, compagna di Mario Gala, ed annuncia novità ed opportunità sul progetto Trazione Animale.

 

19:12 Continua la discussione sulle esperienze di incontri locali

 

19:30 Felice legge una poesia

 

19:34 Basil legge una lista sostanziosa di paesi aderenti a WWOOF Indipendents

 

19:40 Breve finestra sulla programmazione della giornata di sabato

 

19:48 Presentazione del calendario 2019 e comunicazione sulle prenotazioni dei Coordinatori

 

19:53 Claudio legge una lettera di Claudia Brambilla sul tema migranti

 

20:00 Cena

 

Sabato 13-10-18 mattina

 

1 – Claudio illustra 4 schede informative

a – Sicurezza sul lavoro. Disponibile in sito, area FAQ Approfondimenti, da cui emerge che il wwoofer non è assimilabile al dipendente. Un nostro host ha avuto una ispezione ASL. Occorre attenersi a norme che sono valide sia per il titolare che per i volontari e che sono vincolanti per le aziende. Claudio valuterà con assicuratore se la polizza copre sinistri in casi di non rigorosa ottemperanza delle norme (es. scale non collaudate).

b – Incontri locali

c – Ospitalità

d – Attività con migranti

 

2 – Gruppi di lavoro (o di interesse? o progetti?)

La discussione verte sull’identificare i gruppi, le persone che vi partecipano, l’opportunità di farne un argomento di interesse in assemblea

Si identificano 12 gruppi

a – Campagna agricoltura contadina. Alessandro, Elisabetta, William

b – Migranti e agricoltura sociale Francesco Francisci e Paolo Ciarimboli. Brambilla ha mandato aggiornamento scoraggiante a seguito delle recenti norme

c – Trazione animale. Emanuele (col bambino) interessato. Isa, Remo. Evento Alessandria inizio novembre. Altro in centro-sud con Marco Spinello da promuovere.

d – VieWWOOF. Dino, Basil, Giorgio, Nicco, Gabriele. Nirav ha in programma mappatura con Marco Loperfido. Da fare comunicazione in assemblea

e – Bilancio sociale. Nel limbo

f – Procedure iscrizione host. Tavolo tecnico di Dino, Eszter, Isabella che si riattiva con l’adozione della nuova piattaforma

g – Successione delle proprietà Isabella, Elisabetta, Dino, William, Michelle trasferita in Francia. Tavolo tecnico che deve elaborare proposte

h – Custodia Ecologia dei terreni. FF FB D Giancarlo. Faranno comunicazione in assemblea

i – Contratti di rete, contabilità. FF e ? W ci informerà su novità normative e occorre mettere sul sito la sua relazione

j – Scuola WWOOF. Limbo

k – CSA e mercati. Giuseppe, Paolo C., Eszter. Ci sarà incontro europeo a Salonicco a novembre. Anna coord BS deve informarci su sua formazione a Mondeggi

l – Linee guida su trasformazioni in azienda. Limbo. Vedi sito cucinadicasa.eu

 

3 – Aree senza coordinatore

In parte del Piemonte e Lombardia e nel sud Basilicata e Calabria, in Trentino nei mesi invernali, difficoltà in aree della Sicilia. Il consiglio consulta i presenti su come gestire la questione: attivarsi per promuovere e sostenere WI in queste aree o limitare gli interventi al minimo necessario? Sembra prevalere l’appoggio alla prassi in corso, per la quale Claudio quale direttore tecnico di WI interviene sul posto o tiene contatti a distanza, per animazione e iscrizione di host. Proposte di Nirav di gestire Calabria Sud e e Fabrizio di Bologna di seguire aree marginali e appenniniche, di Fabrizio di Amatrice di seguire territori adiacenti.

 

4 – Pranzo

 

Sabato 13-10-18 pomeriggio

 

15:22 Restituzione delle attività del progetto “orto scolastico di Pergola”, in passato in parte finanziato da WI. Le attività vanno avanti da 12 anni su un terreno di 1400 mq mietendo innumerevoli successi e riconoscimenti.

Segue dibattito

 

16:10 Felice legge una poesia

 

16:12 Continua il dibbattito. I presenti si pongono il quesito di come poter coinvolgere maggiormente WI nel progetto, eventualmente coinvolgendo gli stessi soci wwoofers.

 

16:31 Presentazione di nuovi arrivati (Anna Genova dell’università di Urbino ed esponente del GAL flaminia cesano, William, Pasquale del MIT teramano, una delegazione di Genuino Clandestino Marche e Gigia, host)

 

17:02 Vengono quindi esposti nel dettaglio i temi dell’agricoltura sociale e le opportunità offerte dai GAL.

 

17:16 Segue dibattito libero, che verrà registrato da Anna Genova.

Si discute principalmente di Migranti, aspetti legali dell’agricoltura sociale, Csa, relazioni tra agricoltori e acquirenti.

 

19:30 Giancarlo racconta della sua esperienza con le “feste contadine”, incontri di mercato/baratto per prodotti locali che si svolgono all’interno delle aziende agricole e delle ipotesi sull’adozione di una moneta interna per mantenere ulteriormente intatte le energie delle reti contadine.

 

20:00 Cena

 

Domenica 14-10-18 mattina

 

10:24 Si organizzano i turni per le pulizie. William parla quindi di legge sull’agricoltura contadina. Una deputata 5s trentina dovrebbe far ripartire la discussione in commissione agricoltura. Si dibatte su disciplinari igienici e aspetti di lobby.

 

11:30 William parla del “passaggio generazionale” all’interno delle aziende, e di come esistano sistemi per tutelare le impostazioni agricole dell’ultimo conduttore. Col supporto di WI si stanno studiando possibilità, esperienze, metodologie e aspetti legali.

Si dibatte approfondendo in particolare il metodo del Trust.

 

11:47 William parla dei contratti di rete e delle reti d’impresa. Si dibatte.

 

12:06 Tullia (?) si presenta. Rappresenta un gruppo di 200 persone che fa riferimento ad una realtà agricola Trust. È una ex wwoofer e vorrebbe trovare metodi per promuovere l’attività di WI all’interno dell’autocostruzione della sua casa, prima in Italia di qualche tipo di architettura ecosostenibile. Si rimanda per approfondimenti alla riunione locale che avrà seguito nel pomeriggio.

 

12:13 Saluti condivisi. Pranzo. Partenze.

 

 

Francesco, Nicoletta, Dino

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Loading