TEA

Stop Nuovi OGM!!

Stop Nuovi OGM!!

L’agricoltura contadina è sotto attacco.
Il tentativo in corso da parte dell’Italia e dell’Unione Europea di deregolamentare i nuovi OGM potrebbe presto risultare in un’ondata di organismi geneticamente modificati nei nostri campi e nei nostri piatti.
Ma possiamo ancora fermarli!

Settimana di mobilitazione contro i nuovi OGM.

Settimana di mobilitazione contro i nuovi OGM.

Dal 20 al 28 aprile partecipa alla settimana di mobilitazione!
L’agricoltura contadina è sotto attacco.
Il tentativo in corso da parte dell’Italia e dell’Unione Europea di deregolamentare i nuovi OGM potrebbe presto risultare in un’ondata di organismi geneticamente modificati nei nostri campi e nei nostri piatti.

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Nuovi OGM: 42 organizzazioni italiane chiedono agli europarlamentari un voto contrario

Nuovi OGM: 42 organizzazioni italiane chiedono agli europarlamentari un voto contrario

Le 42 organizzazioni dell’agricoltura contadina e biologica, ambientaliste, dei consumatori e della società civile riunite nella Coalizione Italia Libera da OGM lanciano un appello a tutti gli europarlamentari italiani che il prossimo 7 febbraio saranno chiamati a votare la proposta di deregolamentazione degli OGM ottenuti da nuove tecniche genomiche (New Genomic Techniques – NGT)

Giochi pericolosi, le riforme in atto su legislazione sementiera ed NBT (TEA).

Giochi pericolosi, le riforme in atto su legislazione sementiera ed NBT (TEA).

In attesa della proposta della Commssione EU sulla riforma sementiera, 38 organizzazioni della società civile provenienti da 20 paesi Europei hanno firmato una lettera alla Commissione nella quale sottolineano alcuni punti fondamentali da tenere presenti. Nel frattempo in Italia un emendamento al decreto siccità apre la porta alla sperimentazione in pieno campo delle NBT.