vecchio regolamento

da | Mar 6, 2014 | Documentazione

Regolamento Interno dell’Associazione di Volontariato WWOOF Italia

1) Il presente regolamento, approvato il 30 Aprile 2000 dall’Assemblea dei Soci Fondatori ha validità per tutti i soci dell’Associazione fino ad eventuale modifica decisa in Assemblea Generale dei Soci.

2) Il rapporto fra socio Ospite e socio Viaggiatore non è un rapporto di lavoro: lo scopo della relazione è la condivisione di un progetto.

3) Per i soci viaggiatori non è prevista copertura assicurativa per eventuali danni derivanti dall’uso o dalla guida di macchinari a motore: il WWOOF italia prevede quindi esclusivamente l’uso da parte dei soci viaggiatori di attrezzi non motorizzati.

4) I soci Ospiti sono responsabili in proprio della salute e della sicurezza dei soci Viaggiatori durante la permanenza in azienda, esonerando l’Associazione WWOOF Italia da qualsivoglia responsabilità in merito.

5) Soci Ospiti e soci Viaggiatori sono reciprocamente responsabili dell’osservanza di questo regolamento.

6) Sarà compito dei singoli soci verificare l’iscrizione al WWOOF Italia dei Viaggiatori o delle Aziende con cui entrano in contatto.

Regolamento Lamentele

Quando un socio, sia esso viaggiatore od host riceve una lamentela viene contattato dall’associazione per essere messo in condizione di rendersi conto dell’infrazione e di rimettersi in linea con quanto previsto dal regolamento e dall’etica dell’associazione oppure di capire di aver causato una lamentela ingiusta e di evitare di ricadere nel medesimo meccanismo. 
Le lamentele necessarie alla sospensione sono due nel caso di gravi infrazioni (molestie, prepotenze, atti comunque gravi nei confronti della dignità della persona). 
In questo caso il consiglio, sentiti i coordinatori, può procedere alla radiazione definitiva.
Negli altri casi, riferiti ad infrazioni del regolamento le lamentele necessarie alla sospensione di due anni sono tre (sempre riguardanti lo stesso argomento). Non é stata contemplata la sospensione dopo la prima lamentela anche se grave perché é sempre possibile che sia infondata. Nel caso che esistano evidenti prove si può provvedere da parte del consiglio, sentiti i coordinatori alla radiazione.
Trascorso un periodo di tempo di tre anni senza ripetizione di lamentele dello stesso tipo si procede all’azzeramento delle stesse.
Nel caso che un socio host riceva contemporaneamente pii lamentele da wwoofer compresenti in azienda, tali lamentele vengono considerate alla stregua di una con un livello di attenzione pii alto.
Un livello di attenzione sarà necessario anche nel caso che un socio riceva piu lamentele su argomenti diversi. In questo caso, dopo il necessario approfondimento con il socio il consiglio, sentiti i coordinatori può comunque procedere alla sospensione.
Un”azienda sospesa o radiata può fare a norma di statuto ricorso all’assemblea dei soci. Si stabilisce che al plenum dei coordinatori e dei consiglieri venga affidato il compito di risolvere il contenzioso. Nel caso di mancata soluzione il socio ha comunque diritto al voto assembleare.

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Loading