4 marzo 2016

da | Nov 6, 2016 | Riunione di Coordinatori

Venerdì 4 Marzo 2016
Incontro coordinatori
ordine del giorno
dalle 10 alle 12 – restituzione del Gruppo di Lavoro sul bilancio sociale accompagnata dallo
staff di Mag6
dalle 12 alle 13 presentazione del programma dell’assemblea
pausa pranzo
dalle 15 alle 17 attività libere di condivisione esperienze e proposte
pausa caffè
dalle 17,30 alle 19,30 aggregazione per gruppi di lavoro per la preparazione delle attività
assembleari
10.15 Ha inizio l’incontro dei coordinatori. All’incontro è presente una docente
dell’università di Perugia come osservatrice, in relazione ad una ricerca sulla realtà del Wwoof talia.
Mariangela di MAG6 introduce il programma dei lavori sul bilancio sociale.
10.19 Ilaria e Mariangela riportano l’esperienza svolta dal gruppo di lavoro sul Bilancio
Sociale mettendo a parte di metodi, difficoltà e obiettivi.
10.38 Attraverso un breve giro di domande vengono chiariti i ruoli dei soci Wwoof Italia
secondo la prospettiva di un bilancio sociale.
10.50 Ilaria illustra i risultati e le statistiche prodotte dai questionari sottoposti ai
coordinatori in occasione del precedente incontro e da altri raccolti tramite posta elettronica. Le
numerose statistiche vengono affisse per garantire una più approfondita consultazione. Walter
suggerisce di adottare un metodo di interpretazione che dia maggiore risalto ai dati negativi.
11.00 Claudio Vicidomini distribuisce ai soci, illustrandole, una sintesi delle proposte più
rilevanti emerse dalla consultazione dei questionari.
11.07 Luciana interviene per sostenere l’integrabilità del concetto di “agricoltura sociale”
nelle attività ordinarie del Wwoof Italia. Viene deciso di rinviare ulteriori approfondimenti sul tema
a momenti più adatti dell’assemblea.
11.18 Luca di MAG6, riferendosi ai risultati dei questionari del Bilancio Sociale, richiede
ai presenti di esprimere un’opinione sulle 4 principali proposte. Per raccogliere i pareri si adotta un
sistema di votazione fisico. Vengono affissi per la sala tre cartelloni:. consenso per chi è favorevole
e si impegna in prima persona; da parte per chi è favorevole ma non si impegna; forti criticità per
chi è contrario. I presenti sono invitati a prendere posizione sotto uno dei cartelli per segnalare la
propria inclinazione sulle proposte, motivandone le ragioni.
Si procede dunque alla consultazione sulle quattro proposte
a) Prevedere durante le riunioni di coordinamento momenti non strutturati, dedicati a conoscersi
meglio e scambiare esperienze e idee in piccoli gruppi spontanei.
Consenso: 22; Da Parte: 2; Forti criticità: 0
b) Raccogliere gli ambiti che suscitano più interesse e individuare le persone che hanno esperienza
sufficiente o conoscenze specifiche per tenere o organizzare corsi (anche di ambito extra-agricolo)
Consenso: 15; Da Parte: 6; Forti Criticità: 1
c) Definire meglio i compiti del coordinatore
Consenso: 17; Da Parte: 5; Forti Criticità: 1
d) Organizzare momenti di formazione sulla gestione dei gruppi, sull’organizzazione delle riunioni
e sulla gestione delle controversie
Consenso: 7; Da Parte: 14; Forti criticità: 0
11.58 Pausa
12.25 Riprendono i lavori. Eszter e Isabella distribuiscono le bozze di due nuovi
questionari per il Bilancio Sociale, da destinare a host e wwoofer. Viene specificato che non si tratta
di questionari sul gradimento, bensì sulle aspettative. Vengono illustrate ai presenti delle possibili
modalità di divulgazione dei questionari, di tempistica e di raccolta dati per poter ottenere i risultati
più utili. Dopo aver raccolto le impressioni dei partecipanti, viene richiesto ai coordinatori di
esprimere i pareri e le disponibilità necessarie per procedere a questa nuova fase del Bilancio
Sociale. Per la consultazione si adotta il metodo precedentemente usato. Risultano:
Consenso: 18; Da parte: 4; Forti criticità: 0
12.57 Claudio Pozzi sottolinea come sia importante che i coordinatori diano seguito alle
disponibilità appena espresse, poiché avranno un ruolo fondamentale nella diretta diffusione del
questionario presso i soci host. Propone inoltre che si proceda a ridurre la presenza di MAG6
all’interno del gruppo di lavoro sul Bilancio Sociale, come ipotizzato già al momento stesso della
costituzione del gruppo, riservandole non più un ruolo attivo bensì di saltuaria consulenza. I pareri
dei coordinatori risultano favorevoli, si procederà dunque con il lavoro sul Bilancio Sociale
riducendo ridimensionando il ruolo di MAG6.
13.13 Due ore del pomeriggio verranno riservate per consentire ai coordinatori di riunirsi
liberamente. Claudio Pozzi propone che questo momento sia introdotto da un giro di presentazione
dei partecipanti, per favorire gli scambi. Vengono inoltre illustrate le modalità di svolgimento
dell’assemblea plenaria, in particolare saranno da stabilire gli spazi e i tempi da destinare ai gruppi
di lavoro.
13.22 Pranzo
15.15 Il momento di libero incontro è introdotto da un giro di presentazione di tutti i
partecipanti
16.35 I coordinatori si associano spontaneamente in diversi gruppi all’interno della sala
ristorante, dell’aula magna e all’aperto e discutono di tematiche di loro preferenza non prestabilite.
18.35 I coordinatori si riuniscono nuovamente per definire l’organizzazione della giornata
di assemblea. Sono illustrate le tematiche di cui i gruppi di lavoro saranno chiamati ad occuparsi e
viene organizzata la loro distribuzione in due turni secondo la mole degli interventi previsti. I
gruppi di lavoro che si riuniranno saranno quelli dedicati alle seguenti tematiche: comunicazione,
ambiente, bilancio sociale, formazione e fondo di solidarietà, agricoltura sociale, viewwoof, legge
sull’agricoltura contadina.
20.04 Mario Gala illustra ai coordinatori la richiesta, già vagliata dal Consiglio, di
modificare l’impegno assunto da Claudio Pozzi verso il Wwoof Italia da part-time a tempo pieno.
Oltre ad aumentare il numero degli impegni e il tempo dedicabile ai compiti già svolti, l’incarico
prevederebbe anche una funzione formativa. Istruire, cioè, altre persone allo svolgimento dei
compiti oggi affidati esclusivamente a Claudio, con l’obiettivo di favorire una futura
decentralizzazione degli incarichi.
L’incarico sarebbe ovviamente slegato dalla carica di presidente dell’associazione.
Mario Gala sottolinea come questa richiesta, approfittando della funzione formativa, sia anche
un’occasione molto importante per avviare un processo di successione delle cariche.
Vengono raccolti i numerosi pareri dei presenti che si concentrano sulle modalità di formazione e di
decentralizzazione degli incarichi fornendo variegate idee.
I coordinatori si trovano d’accordo nel configurare la richiesta all’interno del bilancio preventivo da
sottoporre all’approvazione dell’assemblea plenaria.
20.50 Cena

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it o chiama al 3510810820

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading