1 Marzo 2014

da | Nov 6, 2016 | Assemblea Generale

Passignano sul Trasimeno, Sabato 1 Marzo 2014.
Il Presidente del Consiglio Direttivo apre la fase straordinaria dell’Assemblea riunita in seconda
convocazione alla presenza di 57 soci aventi diritto al voto introducendo gli argomenti all’ordine
del giorno e motivando il percorso che ha portato alle modifiche di Statuto e regolamento. Affida
ad Ana De Julian Donaire e ad Antonio Chironi il compito di condurre e moderare la riunione e
di predisporre gli appunti che permettano la stesura del presente Verbale.
Ordine del giorno della fase straordinaria.
Presentazione delle Modifiche a Statuto e Regolamento apportate su mandato dell’Assemblea
Votazione sulla modifica dello Statuto
Votazione del Regolamento
Varie ed Eventuali
Dino Chiaraviglio, il consigliere che si è incaricato della redazione dello Statuto illustra le modifiche
apportate approfondendone il significato e rispondendo ai quesiti dei soci con il supporto dell’Avvocato
William di Cicco, consulente legale dell’Associazione.
Al termine della discussione lo Statuto viene approvato.
Su 57 soci presenti 54 si dichiarano favorevoli e 3 si astengono.
L’approvazione delle modifiche statutarie fa sì che anche il regolamento venga discusso e votato in fase
Straordinaria.
Il regolamento viene presentato, discusso e votato quindi con le stesse modalità dello Statuto.
Le modifiche al regolamento interno vengono approvate all’unanimità dai 57 soci presenti.
Chiusa la fase straordinaria dell’Assemblea, il Presidente apre la fase ordinaria illustrandone l’ordine del
giorno.
Presentazione dei Candidati al Consiglio Direttivo e al Collegio dei Probiviri
Presentazione e Votazione Bilancio Consuntivo 2013 e Preventivo 2014
Vengono quindi presentate all’assemblea le candidature:
Per il Collegio dei Probiviri si presentano Ana De Julian Donaire e Lamberto Soldatini. La terza
candidata Gisella Seghettini viene presentata, a causa di assenza motivata, da Claudio Pozzi.
Per il Consiglio Direttivo si presentano: Giancarlo Bucci, Mario Gala, Eszter Matolcsi, Elena
Piva e Claudio Pozzi.
Il Presidente, prima di allontanarsi, affida la conduzione della presentazione del Bilancio al
gruppo di lavoro dei soci, coordinatori, e collaboratori che ci hanno lavorato: è presente per dare
un supporto tecnico alla discussione il Consulente Claudio Rigacci.
Al termine della discussione l’assemblea, in quel momento composta da 64 soci aventi diritto al
voto, approva il Bilancio consuntivo per l’esercizio 2013 con 62 voti favorevoli e 2 astensioni. Il
bilancio preventivo viene approvato con 61 voti favorevoli e 3 astensioni.
L’Assemblea viene sospesa per la pausa pranzo e riprende nel pomeriggio: il Presidente, rientrato
in Assemblea illustra l’ordine del giorno pomeridiano.
MAG 6:Formazione e accompagnamento. Presentazione laboratori gratuiti.
Gruppi di lavoro: Federazione Internazionale WWOOF (FOWO), Campagna per l’Agricoltura
Contadina, La trazione animale in agricoltura, Sito, comunicazione e restyling.
Votazione per il Collegio dei Probiviri e per il Consiglio Direttivo.
Presentazione dei progetti sostenuti da WWOOF Italia.
Prende la parola Luca Iori di Mag 6 che introduce sinteticamente gli ambiti operativi della
Cooperativa ed illustra all’Assemblea le proposte elaborate in sintonia con il Consiglio Direttivo
di WWOOF Italia.
Mag6 propone un percorso di accompagnamento al Consiglio Direttivo di WWOOF Italia su
analisi e scrittura del Bilancio Sociale dell’Associazione.
Propone ai Soci di WWOOF Italia la possibilità di partecipazione al programma di laboratori del
Piano Formativo gratuito 2014 organizzati c/o la sede di Reggio Emilia. Qualora le richieste
siano numerose sarà necessario organizzare un programma specifico dedicato ai soci di WWOOF
Italia in accordo con il Consiglio Direttivo.
La terza proposta consiste nella possibilità di accompagnare i singoli soci di WWOOF Italia
nella realizzazione di quanto appreso nel corso dei laboratori del Piano Formativo allo scopo di
mettere in pratica una migliore gestione della propria progettualità.
A questo proposito Claudio Pozzi ricorda che alcuni soci di WWOOF Italia, fra cui gli attuali
consiglieri sono soci di Mag6 a titolo personale e che questa opportunità è aperta a tutti.
Conclusa la presentazione del piano di collaborazione con Mag6 e ricordato ai soci presenti della
possibilità di prenotare la partecipazione ai laboratori formativi, l’Assemblea si divide per un’ora
nei gruppi di lavoro.
L’Assemblea torna a riunirsi per ascoltare il resoconto dei gruppi:
Federazione internazionale WWOOF (FOWO)
Hanno partecipato al gruppo una dozzina di Soci interessati alla vasta dimensione del movimento
Wwoof nel mondo. Basil ha dedicato parte del tempo a disposizione per cercare
di raccontare e spiegare la realtà attuale e le difficoltà dovute a vecchie
divisioni, l’uso di Basecamp (piattaforma di comunicazione) e la nascita di
Wwoof Indipendents. Ha inoltre insieme a Eszter evidenziato la particolare
ricchezza di Wwoof Italia quanto a contenuti e metodi di lavoro interni
dell’associazione e sul territorio.
Eszter ha raccontato delle ultime comunicazioni italiane su BC e gli argomenti sui quali il
nascente gruppo di lavoro si è trovato a riflettere e comunicare (Programma Erasmus+, difficoltà
legali di Wwoof Francia, legittimazione del movimento a livello internazionale, Facebook,
assicurazione…).
La prospettiva del prossimo incontro internazionale in Turchia e il ruolo determinante dell’Italia
in quel contesto per le esperienze acquisite ha suscitato interesse e …orgoglio.
Sono state evidenziate le difficoltà di comunicazione per un gruppo nascente e menzionate alcune
possibilie soluzioni tecniche e organizzative.
I soci interessati alla dimensione internazionale del wwoofing sono stati invitati a cogliere
l’opportunità di partecipare al gruppo per una migliore informazione che consenta in seguito di
poter mettere a disposizione le competenze individuali.
Campagna per una proposta di legge sull’Agricoltura Contadina
Dopo un primo aggiornamento sull’attuale situazione organizzativa del comitato per la “legge
contadina” si è passati ad un aggiornamento sull’iter legislativo in corso sia in ambito nazionale
che regionale. Segue un confronto sulle esigenze organizzative della campagna. La proposta del
comitato nazionale è quella di dividersi in gruppi operativi per affrontare le varie esigenze in
maniera puntuale. La proposta viene accettata dal gruppo di lavoro. Vengono raccolti i contatti
di tutti i partecipanti perché ognuno possa ricevere i documenti necessari per aggiornarsi sui
testi legislativi e su quanto finora fatto dai referenti WWOOF. Ognuno prende l’impegno di
rispondere via mail con un impegno relativo ad uno degli aspetti organizzativi della campagna:
ambito legislativo, comunicazione, organizzazione eventi/raccolta fondi, contatto con le
istituzioni.
Trazione animale
Il gruppo della trazione animale ha inizialmente illustrato le positività dell’utilizzo della trazione animale
nelle aziende agricole, soprattutto quelle situate in zone di montagna o comunque marginali e
poste su declivi, descrivendone i vantaggi che si possono riassumere in: impatto ambientale
quasi nullo, elevata sicurezza per l’operatore (i trattori si ribaltano, gli asini no), minor
compattamento del suolo e degli strati più superficiali, importanti in quanto sede per la naturale
rinnovazione del bosco e, cosa non da poco, il fatto che gli asini possono generare altri asini, i
trattori no.
Nel gruppo sono stati presentati due progetti.
Il primo progetto riguarda una richiesta di finanziamento (1100€) per la formazione di Jacopo Tosco e
Marco Spinello (entrambi con esperienza nel settore), i quali hanno intenzione di andare a
formarsi in Francia seguendo un corso organizzato da PROMMATA, associazione francese che
si occupa da anni di ricerca e sviluppo della trazione animale in campo agricolo. Essi
restituiranno in seguito il loro sapere tramite la loro partecipazione a corsi sulla trazione
animale organizzati da aziende host, o si occuperanno di fornire informazioni ad aziende host
che hanno intenzione di gestire la loro azienda agricola tramite la trazione animale.
Il secondo progetto riguarda la richiesta di sostegno della FERT RIGHTS (Claudio Papalia) per quanto
riguarda lo sviluppo di un documentario, riguardante la trazione animale, che ha connotati
particolari. Questo documentario ha la particolarità di essere perennemente in costruzione
tramite l’aggiunta di contenuti e documenti da parte delle persone interessate, con la possibilità,
eventualmente, di poterne trarre del guadagno.
Infine, si è convenuto che la “fame” di informazioni riguardanti la trazione animale è in continua
crescita. L’azienda agricola Il Finocchio Verde di Mario Gala a Murazzano (CN), il quale da tre
anni usa la trazione animale nella propria azienda agricola per i lavoro di bosco, orto e
coltivazione dei cereali mette a disposizione dei soci la propria esperienza.
Sito: comunicazione e restyling:
parlando delle esperienze di navigazione sul sito è stata rilevata una carenza di chiarezza sia nella
struttura che nei contenuti e nella grafica. Per ottenere una maggiore fruibilità è necessario
riflettere sulla tipologia di utenti che utilizza il sito. Uno dei modi potrebbe essere quello di
chiedere a diverse persone di navigare sul sito per poter registrare i vari problemi riscontrati o le
eventuali richieste di ampliamento. E’ emerso anche che a molte persone – sia host che wwoofer
– piacerebbe avere uno spazio del sito più narrativo (racconti di esperienze, presentazioni…). Ci
siamo presi l’impegno di continuare a lavorare a questo obiettivo. Alessandro creerà un forum di
discussione e faremo delle videoconferenze skype per portare avanti i lavori.
Ilaria propone come obbiettivo la presentazione di una bozza di sito riorganizzato per la prossima
riunione di coordinamento prevista ad ottobre 2014.
Concluso il resoconto dei gruppi di lavoro si passa alla votazione dei candidati presentati nella
seduta mattutina.
Il Presidente fa presente che il numero dei candidati, sia per quanto riguarda il Collegio dei
Probiviri che per quanto riguarda il Consiglio Direttivo è pari al numero dei componenti previsti:
propone quindi una votazione sull’intero gruppo e non per singoli candidati.
L’Assemblea approva.
Il Presidente propone inoltre di non prendere in considerazione la candidatura di Gisella
Seghettini: nel ribadire la fiducia personale e la stima nei confronti della persona, ritiene infatti
che se l’Assemblea andasse ad eleggere una persona non solo assente ma sconosciuta a tutti si
andrebbe a creare un precedente che potrebbe portare ad anomalie nella presentazione di future
candidature.
L’Assemblea approva.
Dopo un ulteriore presentazione a beneficio dei Soci assenti nella seduta mattutina si mette ai
voti la candidatura dei due aspiranti Probiviri presenti.
Votano a favore 72 Soci mentre 1 Socio si dichiara contrario
Anche i cinque candidati al Consiglio Direttivo si presentano nuovamente all’Assemblea che
approva la nuova composizione del Consiglio con 71 voti favorevoli e l’astensione dei 5
candidati.
L’ultima parte dell’Assemblea viene dedicata alla Presentazione dei progetti sostenuti da
WWOOF Italia:
ORTO e SCUOLA a Pergola (PU): è un progetto unico nel suo genere di orto scolastico nel quale
sono impegnati numerosi Insegnanti, il Dirigente Scolastico e, in qualità di collaboratore esterno, Paolo
Ciarimboli socio WWOOF. I ragazzi della scuola elementare e media coltivano durante l’anno prodotti
che poi si trovano a consumare a mensa. Parte della produzione di farina di Mais (certificata biologica
nell’intera filiera) viene destinata alla vendita per autofinanziamento.
http://www.conosciiltuopasto.it/l-orto-a-scuola-bio-e-certificato/
DAL GRANO AL PANE: Ciro Pirone presenta il suo progetto di costruzione di rete sulla coltivazione
e trasformazione di cereali della tradizione contadina.
La raccolta fondi attraverso la piattaforma Produzioni dal Basso –
http://www.produzionidalbasso.com/pdb_2935.html – è solamente un pretesto per realizzare un progetto
condiviso sul territorio. Il sostegno che Ciro chiede al WWOOF, per quanto sia stata gradita la
sottoscrizione di quote, è nella promozione dell’idea e dei contenuti.
IL TEMPO DELLE API: in questo caso si tratta di un progetto artistico: Rossella Anitori e Darel Di
Gregorio hanno progettato di seguire per tre anni l’avventura di due giovani apicoltori che hanno
raccolto il testimone dello sperimentatore argentino Oscar Perone. E’ una tecnica di allevamento di
minor impatto sulla vitalità delle Api. Lo scopo è la realizzazione di un lungometraggio già in parte
cofinanziato con un progetto su Produzioni dal Basso http://www.produzionidalbasso.com/pdb_2826.html
FATTORIA WWOOF: Giancarlo Bucci descrive il progetto nato in occasione dell’ultima riunione di
coordinamento a Murazzano. L’intenzione è quella di trovare un terreno, un podere o una fattoria che
possa diventare un punto di riferimento per gli incontri associativi ma anche rendere più specifica
l’azione che i Soci Host svolgono nelle loro Aziende – Centri Educativi. Una vera e propria scuola di
agricoltura contadina.
UN ALBERO NEL CUORE: Alessio Riggi presenta le attività del progetto che a partire dal 2011, con
la non nascosta ambizione di cambiare il paesaggio della Sicilia interna, ha iniziato a piantumare alberi
coinvolgendo la società civile, le scuole e le pubbliche amministrazioni. Già 11.000 piante sono state
messe a dimora in ambiente urbano e sulle fasce dei campi di cereali.
http://www.unalberonelcuore.altervista.org
La sessione ordinaria dell’Assemblea di WWOOF Italia si chiude alle 19,30 di Sabato 1 Marzo
2014.
Letto, approvato e sottoscritto

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it o chiama al 3510810820

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading