Incontro locale WWOOF delle province di Bologna e Modena.

da | Feb 12, 2019 | Sul Territorio, Vita associativa

incontro locale WWOOF delle province di Bologna e Modena.

Gli incontri locali hanno come scopo quello di ritrovarsi tra soci per conoscersi, scambiarsi esperienze e progetti.

Inizieremo alle 10.00 e ci saluteremo al verso le 16.00.

Faremo un giro di presentazioni: ognuno racconterà progetti esperienze proposte. Vi invitiamo in particolare a illustrare le iniziative che riguardano la vostra attività nel territorio (progetti, collaborazioni con altre realtà) e fare domande. E’ il momento giusto per creare collegamenti e sinergie tra i soci nelle nostre zone, animando e alimentando lo spirito di “fare rete” che caratterizza il movimento WWOOF Italia.

Da ogni incontro WWOOF ripartiamo soddisfatti di aver conosciuto persone che condividono le nostre idee, i nostri problemi, e con più entusiasmo per affrontare i nostri progetti.

Nel corso del pomeriggio parleremo delle attività correnti di WWOOF Italia come il sostegno alla diffusione delle CSA e la partecipazione attiva alla Federazione delle Organizzazioni WWOOF. Ci sarà occasione anche di sentire gli approfondimenti sul progetto della trazione animale.

 

Come di consueto, pranzeremo insieme condividendo i prodotti delle nostre terre. Vi preghiamo di portare qualche cosa da mangiare insieme.

Potete portare inoltre dei vostri prodotti da scambiare o da esporre in un angolo dedicato al mercatino.

Invitiamo a portare la loro voce anche i wwoofer residenti in zona, insieme a quelli attualmente ospiti degli host locali.

Per aderire alla giornata, confermare scrivendo a: Eszter Matolcsi: eszter.matolcsi@wwoof.it

Vi aspettiamo tutti!

Eszter e Fabrizio

Agriturismo Gradizzolo

Via Invernata 2

Monteveglio

CAP 40050

BO

Pubblicato da Bridget per WWOOF Italia

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Loading