MANDILLO IN RIVIERA FESTA DEL LIBERO SCAMBIO DI SEMI AUTOPRODOTTI

da | Feb 26, 2019 | Corsi

PROGRAMMA

Sabato 2 marzo

  1. 16  La vita lì dentro. Storie di semi
    spettacolo di narrazione di e con Marta Mingucci – Natura Teatro

  2. 17  Racconti di diversità: incroci, miscugli, scambi

Sandra Spagnolo (AIAB Piemonte)
Costantino Bonomi e Serena Dorigotti (MUSE Trento) Maurizio Lunardon (Adipa Lunigiana) Associazione Salvaguardia Vallata di Levanto

Il ritorno nei campi dei cereali antichi
Dalla banca agli orti: i semi del MUSE
Il giro del mondo in 80 pomodori
Il recinto comprensoriale a difesa del territorio

Domenica 3 marzo
10-17 Giornata di libero scambio di semi e marze autoprodotti

con esposizione della grande collezione varietale di legumi del Museo delle Scienze di Trento (MUSE), delle antiche varietà di frutta conservate dall’Associazione Agricoltori Custodi di Parma
e delle 400 patate dal mondo del Consorzio della Quarantina

15 Laboratorio con pasta madre e farina di grani antichi
a cura di Giancarlo Costa e Agriturismo Collina Torre di Torza – Maissana

PRANZO A CURA DEL CIRCOLO ANSPI DON CASARIN NECESSARIA PRENOTAZIONE AL 340.8186956

Organizzazione: Collaborazione:

Patrocinio:

Associazione per la Salvaguardia della Vallata di Levanto Officine del Levante
Consorzio della Quarantina
ANSPI Don Casarin

Tam Tam
Casa editrice Pentagora Natura Teatro
Comune di Levanto

LOCANDINA_Mandillo_2019_LEVANTO_tracciati_31x44.png

Pubblicato da Bridget per WWOOF Italia

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading