Sogni estivi. La cittĂ  con le case trasparenti

da | Giu 27, 2014 | Terranave

“Se costruite una strada ci togliete lo spazio per giocare. Allora noi giocheremo in strada”. I giovani del progetto â€śLa cittĂ  dei bambini”

Nel corso di uno studio di progettazione  urbanistica, un bambino invitato a partecipare ha detto: “le case dovrebbero essere trasparenti, così guardo fuori”. In questa ultima puntata di Terranave accendiamo i microfoni nelle cittĂ , per cercare di capire come i giovani che trascorrono le loro vacanze nei centri urbani possano vivere gli spazi pubblici.

Ecco il link per ascoltare l’ultima puntata della stagione di Terranave:

http://amisnet.org/agenzia/2014/06/26/sognando-citta-case-trasparenti/

Per ascoltare le precedenti puntate:

http://amisnet.org/programmi/terranave/

Per chi vuole ascoltarci in FM, Terranave è trasmessa da:

Radio Flash (Torino, 97.6)  giovedì 15 (replica giovedì 20,00)
Radio Kairos (Bologna, 105,85)  sabato 13,00 (replica giovedì 14,30)
Radio Indygesta (Web Radio)
Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,30
Radio Ciroma (Cosenza, 105,7) giovedì 17,00
Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia) sabato 17,30
Radio Beckwith (Torino) mercoledì 14,30 (in replica domenica 13,30)
Radio Gold (Alessandria)
Radio Popolare Salento (Lecce, Taranto)
Radio Roarr (web radio) martedì 17,30
Radio Sonar (web radio)

Buon ascolto!

La redazione di Terranave

 p.s.  Terranave ha le orecchie sempre aperte, per proporre la vostra alternativa, per plausi o proteste, potete scrivere a radioterranave@gmail.com. Terranave ama essere ascoltata, per cui se avete un sito, un blog, un paio di casse con cui diffonderla, la redazione ne sarĂ  ben felice.

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it.

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Loading