La Manifestazione del 25 Marzo a Roma. Aggiornamenti e organizzazione.

da | Mar 15, 2017 | Notizie

Sabato 25 marzo l’Associazione Rurale Italiana e il Coordinamento Europeo Via Campesina parteciperanno alla manifestazione a Roma per reclamare davanti ai capi di governo europei una PAC al servizio della Sovranità Alimentare dei Popoli.

 

Vieni a Roma con noi a manifestare per l’agricoltura europea contadina agroecologica e solidale insieme ai delegati e alle delegate di 28 organizzazioni di 18 Paesi Europei nello spirito di Nyeleni.

Leggi e diffondi copiosamente l’appello alla mobilitazione di Ecvc e ARI

Ari e Ecvc organizzano bus dal nord e dal sud Italia che partono nella notte fra il 24 e il 25 (arrivo previsto a Roma per le ore 8.30) e che tornano nelle prime ore del mattino del 26 (partenza prevista da Roma ore 19.00).
Per partecipare chiama entro mercoledì 22 marzo per prenotare il tuo posto:

– da Torino (partenza tendenzialmente per le 23 del 24/03): Carolina 3405790680

– da Asti e Alessandria (alle 24 e all’una di notte): Marco 3339958866

– da Genova (alle due e mezza): Fabrizio 3471564605

– da Villa S. Giovanni, Cosenza e Napoli: Nino 3291057495
Il costo del viaggio andata/ritorno è di 5 euro

Grazie per l’attenzione e per la copiosa diffusione.


Fabrizio Garbarino
allevatore e contadino cooperativo
lamasca.it
assorurale.it
robioladiroccaverano.com
@fgarbarino
skype: fabrizio.garbarino.new

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it.

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Loading