Resoconto sulla giornata SeminaSiepi

da | Feb 14, 2024 | campi di lavoro, Iniziative, Vita associativa

Cortona – Torrita del 6 Febbraio 2024

Sullo sfondo di SeminaSiepi, progetto del Gruppo di Lavoro sulla Custodia Ecologica dei Terreni adottato da WWOOF Italia, si è svolto uno degli eventi programmati per questi primi mesi dell’anno che hanno l’obiettivo di realizzare siepi, (spazi non produttivi, habitat lineari) in poderi WWOOF Italia, specialmente in quelli con poca diversità naturale, allo scopo di restaurare sistemi naturali all’interno di sistemi agricoli e così promuovere biodiversità; ciò fatto nel modo più semplice possibile: prelevando piante e semi offerti dalla natura del posto.

Con questa aspirazione una quindicina di persone volontarie ci siamo riunite la mattina del 6 febbraio a Cortona; il gruppo si è mosso nei poderi di Dino e in quello vicino di Marcella, entrambi situati nelle colline sotto Cortona e la cui coltivazione principale è l’olivo. Abbiamo osservato le piccole piante che qui spontaneamente vi nascono e valutato, sotto la guida di Massimiliano Petrolo (naturalista e guida ambientale) quali potessero essere utilizzabili per la realizzazione di una siepe nel podere di Sara, situato invece nella pianura della val di Chiana, nel comune di Torrita di Siena. Sara ha un’azienda agricola e coltiva principalmente grani; i campi sono molto estesi con pochi elementi di “natura”, e la siepe sarà impiantata lungo il bordo di uno di questi campi.

Sono state scelte piante di modo da creare una siepe il più possibile mista (arbustiva e arborea); le prescelte sono state espiantate con attrezzi semplici come la vanga, la zappa, la forcavanga, e messe in cassette e sacchi di plastica pronte per essere trasportate.

Dopo il pranzo condiviso ci siamo trasferiti da Sara; qui abbiamo recuperato altre specie legnose che si propagano per talea e, scavando piccole buche, abbiamo impiantato in 180 metri lineari, 150 piantine.

Le specie che compongono la siepe sono: querce (leccio, roverella e cerro), alloro, pungitopo, cisto a foglie di salvia, pero selvatico, prugnolo, viburno, asparago selvatico, ginestra, fillirea, ligustro, acero campestre, rosmarino, sambuco, salice, rosa canina, rosa coltivata, salvia.

Avendo a disposizione della paglia vi abbiamo steso uno strato di pacciamatura e dal vicino canale di bonifica abbiamo attinto l’acqua per l’annaffiatura. Ed ecco che il lavoro è fatto! Certo la siepe ancora non c’è, abbiamo messo le basi ed ora dobbiamo sperare che le piantine attecchiscano e che la pioggia cada, sarà interessante vederne i progressi. Ad ogni modo oggi celebriamo soddisfatte il nostro impegno e concludiamo la giornata godendo della reciproca compagnia e di buon cibo.

Pubblicato da Ale per WWOOF Italia

Contadino e Host nello Staff WWOOF Italia mi occupo della comunicazione e delle relazioni tra soci. Per contatti o per proporre nuovi contenuti webmaster@wwoof.it

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Loading