Terranave 02 – Terre incolte

da | Ott 27, 2013 | Terranave

“Abbiamo ammazzato la montagna ed ora non ci resta che il mondo dei vinti”. Nuto Revelli, Il mondo dei vinti

Centinaia di migliaia di ettari di terreni abbandonati e incolti, tra proprietà private lasciate all’incuria e terre pubbliche. Quali sono le conseguenze di questo massiccio abbandono? Cosa si potrebbe fare con queste terre e cosa si sta già provando a fare?

Ecco il link per ascoltare la puntata:

http://amisnet.org/agenzia/2013/10/17/terranave-terre-incolte/

Per chi vuole ascoltarci in FM, Terranave è trasmessa da:

Radio Flash (Torino, 97.6) giovedì 20,00

Radio Kairos (Bologna, 105,85) sabato 13,00

Radio Indygesta (Web Radio)

Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,30

Radio Ciroma (Cosenza, 105,7) martedì 19,30

Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia) sabato 17,30

Radio Beckwith (Torino) mercoledì 14,30 (in replica domenica 13,30)

Buon ascolto!

La redazione di Terranave

p.s. Terranave ha le orecchie sempre aperte, per proporre la vostra alternativa, per plausi o proteste, potete scrivere a radioterranave@gmail.com.

Terranave ama essere ascoltata, per cui se avete un sito, un blog, un paio di casse con cui diffonderla, la redazione ne sarà ben felice.

{mp3remote}http://2sflyz1p5etx13tgaqhzkfw13wq.wpengine.netdna-cdn.com/wp-content/blogs.dir/1/files/2013/10/terranave02.mp3{/mp3remote}

Pubblicato da Bridget per WWOOF Italia

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading