Il sistema di contatto dei WWOOFers – come valorizzarlo

da | Nov 26, 2017 | Comunicazioni dell'Associazione

Sulla Scheda Host già da qualche mese non è visibile il vostro indirizzo e-mail. Al suo posto c’è un modulo di primo contatto dove il wwoofer può indicare le motivazioni che lo spingono a venire da voi, il periodo di interesse, se questo periodo è vincolante o meno.

 nuovo modulo contattiQuesta modalità favorisce una comunicazione più diretta rendendo difficoltosa (anche se non impossibile) la replica dello stesso messaggio a più host contemporaneamente.

Il modulo genera un messaggio con l’indirizzo email del socio  viaggiatore come mittente ed i suoi dati: numero di tessera e scadenza della stessa compresi.

Quando risponderete la corrispondenza tornerà sul vostro servizio e-mail senza più passare dal sito. Non è necessario inoltrare la vostra risposta all’ufficio.

Si raccomanda di stabilire una buona relazione di approfondimento delle reciproche motivazioni prima di concordare un periodo di permanenza. Non è sufficiente avere un letto libero e bisogno di una presenza per accettare un wwoofer!

 

 

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it o chiama al 3510810820

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading