selva di Gallignano

I Giovedì dell’orto botanico

da | Gen 5, 2024 | Dalle nostre reti, Iniziative, Sul Territorio

Una proposta a cura di Fabio Taffetani

Riceviamo e volentieri inoltriamo una lettera da parte di Fabio Taffetani : abbiamo avuto modo di conoscerlo per la sua partecipazione a momenti informativi e formativi in occasione di alcuni raduni assembleari a Grosseto e a Fano; è noto tanto per le sue doti di scienziato e ricercatore quanto per la strenua lotta condotta a contrasto dell’uso di pesticidi, diserbanti e altri veleni destinati a devastare l’ambiente agricolo e non solo.

Fabio Taffetani ci invita a partecipare ad una serie di appuntamenti organizzati all’Orto Botanico “Selva di Gallignano” (AN).

Trovate il programma in allegato. La partecipazione, sia in presenza che online, è possibile solamente su prenotazione.

Cari amici di WWOOF Italia,

giovedì 11 gennaio 2024 riprendono gli ormai tradizionali incontri settimanali all’Orto Botanico Selva di Gallignano sul tema delle relazioni tra biodiversità, agricoltura, cibo e ambiente. Invio in allegato il programma con l’invito a trasmetterlo a quanti possono essere interessati. La partecipazione è gratuita, ma occorre prenotare per partecipare in presenza (dati il ridotto numero di posti), come pure per la trasmissione on line occorre una richiesta via e-mail (per ricevere il link di collegamento).

La lotta per l’emancipazione dell’agricoltura dal giogo degli interessi delle industrie agrochimi che ha bisogno della più ampia condivisione e partecipazione.

Un cordiale saluto con l’augurio di Buon Anno a tutti!

 Fabio Taffetani

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it.

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Loading