Summer School 2023

Agroecologia per la rigenerazione del territorio

da | Apr 29, 2023 | Formazione

Summer School – edizione 2023


La Summer School vuole contribuire a formare futuri professionisti che sappiano innescare e attuare, attraverso l’individuazione delle pratiche agroecologiche più promettenti ed efficaci, processi di rigenerazione territoriale, ambientale e socioculturale in ambito urbano e periurbano, prestando particolare attenzione alle ricadute che tali processi possono avere sulle comunità locali in termini di costruzione di significati condivisi, coesione, accessibilità e cura dei luoghi.

Attraverso il suo apparato teorico-concettuale e grazie all’integrazione tra diverse forme di saperi e discipline scientifiche, l’agroecologia può farsi promotrice di metodi e prassi inclusive e partecipative nei processi decisionali, di ricerca e di formazione alle diverse scale territoriali.

L’approccio sistemico, interdisciplinare e transdisciplinare, lo studio del funzionamento degli agroecosistemi, la sperimentazione di pratiche per coltivare e produrre in modo più sostenibile e l’attenzione riservata al rapporto tra cibo, territorio e cultura la rendono un vero e proprio movimento per la rigenerazione di ambienti e comunità.

La Summer School in “Agroecologia e rigenerazione del territorio” intende fornire ai partecipanti solide conoscenze e competenze
relative alle principali teorie, metodologie e pratiche agroecologiche e culturali di rigenerazione e riattivazione dell’ambiente e del territorio in aree urbane e periurbane attraverso lezioni frontali, attività di campo e approfondimenti didattici.

Se sei socio puoi candidarti scrivendo un messaggio alla fattoria.

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it.

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Nuovi ogm, il Parlamento europeo approva la deregolamentazione

Le 42 organizzazioni della Coalizione Italia libera da ogm (tra cui Wwf, Lipu, Legambiente, Greenpeace, Federbio, Assobio, Navdanya International) hanno espresso un profondo rammarico per il voto del Parlamento europeo sulla deregolamentazione giudicando l’eliminazione della valutazione del rischio sui nuovi ogm grave e contro gli elementi fondanti del patto europeo.

Loading
Summer School 2023