Capre e Cesti

Capre e Cesti: dall’idea al progetto

da | Ago 3, 2022 | I Nostri Soci, Progetti WWOOF Italia, Sul Territorio

Crescono Con Noi 2021

è necessario fare una piccola introduzione al percorso che ha portato Federica a sottoscrivere il modulo per la partecipazione al bando di WWOOF Italia.. A Gennaio pubblichiamo su queste pagine un appello “Venite a vivere a Tufillo!” articolato e accattivante invito a partecipare alla crescita di una piccola comunità: la sostenibilità economica dell’avventura per i nuovi arrivati si baserebbe principalmente sulla attività di cura del gregge di capre e trasformazione dei formaggi.

Seguitemi!

Proprio in quel periodo era uscito il bando per la presentazione di progetti che concorressero all’assegnazione di un sostegno economico da parte di WWOOF Italia.

Federica riempie il modulo e racconta:

il progetto consiste nell’idea di riorganizzare un’ attività di produzione di formaggio, iniziata 10 anni fa con poche capre (oggi un gregge di 60 capre) da Attilio, originario del paese di Tufillo, attraverso la collaborazione con la Fattoria Fonte Trocchi che ha acquistato 2/3 delle capre e mette a disposizione due nuovi lavoratori (Federica e Tullio) e occasionalmente altri partecipanti come i Wwoofer e potenziali nuovi lavoratori in fase di prova. Collaboreremo con il Corpo Forestale per stabilire le zone di bosco e boscaglia dove creare le fasce parafuoco attraverso il pascolo delle capre, con Saverio Danubio, biotecnologo, per la gestione del letame delle capre in un impianto di insect-composting e con agricoltori della zona per le provviste di fieno e avena nei periodi in cui il pascolo non è sufficiente.

i formaggi e i cesti di Attilio

Federica predispone un piano di sviluppo del progetto

2022: – acquisto di una nuova mungitrice – piastrellamento del futuro caseificio, nuova caldaia per il formaggio – costruzione di una tettoia davanti alla stalla per il fieno 2023: – aumento del numero delle capre – attrezzature specializzate per fare lo yogurt e il gelato – impianto di insetto-compostaggio del letame 2024: – assunzione di altri 1-2 lavoratori – intensificazione dell’attività di pascolo per raggiungere zone più lontane dove creare nuove fasce parafuoco

In prospettiva, grazie anche al sostegno di WWOOF Italia , puntiamo all’espansione del sistema agro-silvo-pastorale creato nel corso dei 3 anni con il conseguente ampliamento del laboratorio di trasformazione del latte, la piantumazione di siepi di arbusti spinosi (marruca, biancospino) lungo i confini dei terreni seminativi per facilitare la rotazione tra pascolo e coltivazione; allo stesso tempo le siepi contribuirebbero a rendere i movimenti dei cinghiali più gestibili. Altro obiettivo è la creazione di paesaggi di ritenzione idrica in collaborazione con gli agricoltori della zona.

Bordure saporite

Ma le cose non sempre vanno come si sono pensate:

nel giro di poco tempo Attilio e Tullio vendono la loro quota di gregge ed escono dal progetto che oggi è sulle spalle della sola Federica, ben determinata a non cedere perché ormai si è innamorata di questo mestiere e crede nelle motivazioni che l’hanno condotta fin qui.

In attesa di essere raggiunta da una coppia di amici intenzionata ad affiancarla nello sviluppo del progetto, Federica sta pensando alle necessarie rettifiche: il nuovo caseificio da piastrellare verrà sostituito, se tutto procede per il meglio, da un caseificio mobile.

Sicuramente il progetto di Fonte Trocchi è evoluto molto da quando avevamo avuto occasione di conoscerlo in uno degli episodi di Transumanza Tour . Federica e Nicolas continueranno a stupirci. Intanto non vi perdete il Tufillo Flysh Festival!

Pubblicato da Claudio per WWOOF Italia

Nello Staff di WWOOF Italia mi occupo fra le altre cose di comunicazione. Se hai notizie di iniziative o progetti da pubblicare contattami all'indirizzo claudio.pozzi@wwoof.it o chiama al 3510810820

0 commenti

Altre notizie da WWOOF Italia

Una opportunità a Montieri (GR)

“A single o coppie, dotati di automezzo, amanti del silenzio e della natura selvaggia, offro appartamento completamente ammobiliato e attrezzato e la facoltà di coltivare e fruire di un orto di 500 mq in una casa colonica molto isolata nel comune di Montieri (GR), in cambio di 7 ore settimanali di assistenza a persona anziana che vive in appartamento limitrofo. (Wifi rapidissimo).“

Estate 2022 – Fattoria il Rosmarino – Marcon, Venezia

Mettiamo a disposizione un’area di 18 ettari già condotta con metodo biologico, dove incrementare le strutture esistenti per
adeguarle alle nuove necessità.

L’agricoltura è definita legalmente “SETTORE PRIMARIO”, anche se ce l’hanno fatta percepire come l’ultimo dei bisogni, poiché il
diritto a sfamarsi non può essere negato a nessuno.

Questa REALTÀ AGRICOLA è la vera scelta che abbiamo deciso di perseguire.

Loading